Sito ufficiale
SS Maceratese 1922

Siroti resta a capo del vivaio

Il settore giovanile della Maceratese riparte da Paolo Siroti. Il presidente Crocioni e il nuovo direttore sportivo Conti, hanno deciso senza indugi di ri-affidare all’ex difensore (capace di giocare anche nei professionisti) il ruolo di responsabile dell’intero vivaio biancorosso.

Siroti dunque affronterà la terza stagione consecutiva con questo incarico, importante perché per la società principale del capoluogo, perché con oltre 200 tesserati da gestire e formare sia caratterialmente che calcisticamente e, perché infine, da gennaio si entrerà nel centenario della fondazione del club.

Queste le prime parole del 51enne Siroti: “Mi è stata data la possibilità di proseguire e l’ho subito accettata, sono molto contento. Il calcio è la mia vita, stare in campo mi fa sentire bene, lavorare per la Maceratese inoltre è un piacere grande. Questa stagione agonistica è stata nuovamente complicata a causa del covid, ci siamo allenati abbastanza bene come frequenza, a parte i periodi di zona rossa come a marzo, ma con tante limitazioni. Almeno l’abbiamo potuta concludere con i tornei Velox e Cleti. Mi piacerebbe che questa terza stagione sia per me un’annata completa, intera e non zoppicante. In questi giorni stiamo riprogrammando le cose in vista della prossima stagione 2021-2022, aspettiamo le date ufficiali dalla Federazione ma l’idea è di ricominciare dopo Ferragosto. E soprattutto con l’obiettivo di essere sempre più forti”.

Vai alla barra degli strumenti