Sito ufficiale
SS Maceratese 1922

SPUDORATE MENZOGNE CONTRO LA RATA: LA VERITÀ!


Abbiamo davvero perso il conto, quello si, degli innumerevoli tentativi di screditare la Maceratese. Questa volta la smentita arriva direttamente da colui che è stato chiamato in causa per sferrare l’ennesimo attacco a questi colori. L’avvocato Bombardi di Genova, legale del nostro ex tecnico, che ricordiamo è stato sollevato dall’incarico lo scorso 13 Gennaio, dichiara in questa missiva (che alleghiamo) la vera realtà dei fatti. Il suo assistito ha regolarmente percepito gli stipendi fino a tutto il mese di Gennaio. La lettera a noi indirizzata cita testualmente i mesi di Febbraio, Marzo, Aprile e Maggio come periodi da onorare. Lasso di tempo caratterizzato dall’emergenza Covid. Nell’articolo di ieri invece si indica, in maniera del tutto fuorviante, Novembre quale ultima mensilità coperta. In secondo luogo dal titolo si vuol far passare il messaggio che la Maceratese possa rischiare punti di penalizzazione dell’AIAC come se gli stipendi riguardassero tutti i tesserati. Anche qui si è voluto denigrare la società, nessun avviso formale o informale è mai pervenuto dall’AIAC a paventare anche lontanamente questa ipotesi. Anzi cogliamo l’occasione per comunicare che con lo staff tecnico e i giocatori sono stati definiti, e al tempo stesso saldati, tutti gli accordi di natura economica. Il nostro ex allenatore può stare tranquillo che le sue spettanze verranno corrisposte entro le date previste, rassicurazione che aveva già avuto via fono a suo tempo. Il suo gesto lo interpretiamo come un’ulteriore sgarbo dettato dal rancore per l’esonero patito. Anche chi ha cercato ancora una volta di infangare il club potrà dormire sonni serenamente, la Rata non subirà sanzione alcuna. A costui rimembriamo di ritirare le raccomandate che il nostro legale avv. Giulianelli gli ha spedito a tempo debito. Forse non lo ha fatto proprio per colpa del Covid.

Vai alla barra degli strumenti